Come lanciare una Startup: dall’idea al progetto imprenditoriale

Marzo 5, 2021 Innovation People

Durante la Live “Come lanciare una Startup”, trasmessa il 22 febbraio su Linkedin, Facebook e Youtube, Enrica Fantoni si è confrontata con diversi interlocutori per offrire consigli pratici su come muovere i primi passi nel mondo delle Startup.

Hanno partecipato come ospiti Guido Pezzin, Business Advisor, Antonio Vecchio della Startup Karaoke One, e Attilio Gelosa della Startup C2Ca.

In quest’articolo troverai gli argomenti trattati e potrai rivedere la registrazione dell’evento, nel caso te lo fossi perso.

Indice degli argomenti

Come lanciare una Startup

Durante la Live “Come lanciare una Startup”  si è parlato di quali step siano necessari per trasformare la propria idea in un progetto imprenditoriale, e far nascere così un Business di successo.

Tra gli spunti emersi, poniamo l’accento soprattutto su:

  • Team: un pensiero condiviso da tutti è quello legato alla ricerca di un Team e di soci validi e realmente interessati a portare avanti il progetto;

team startup

  • Tempo: creare una Startup non è certo un’attività che si possa fare solo per alcune ore la settimana, ma è importante che questa venga supportata da un impegno costante e duraturo;
  • MPV: nelle prime fasi conviene creare un prototipo del prodotto che si desidera lanciare, senza necessariamente tutte le funzionalità che si erano immaginate, in modo da poterlo testare e migliorarlo nel tempo anche in base ai feedback.

Ma si è parlato anche di come trovare i fondi per un progetto e quale valore abbiano Incubatori o Acceleratori di Startup.

Primi passi da compiere per aprire una Startup

1. Validazione di un progetto

Basta avere una buona idea per avere successo? Assolutamente no, l’idea da sola non è sufficiente se non corredata da una serie di elementi di valore, fondamentali per la riuscita del progetto.

Uno dei primi step da compiere, è la validazione di un progetto.

Per sapere se un’idea potrà funzionare, è importante che questa trovi consenso anche presso altri, al di fuori di amici e membri del team. Preferibilmente bisognerebbe proporre la propria idea ad un  gruppo di persone in target, potenzialmente futuri clienti.

2. Team di Startup

Non bisogna mai commettere l’errore di credere che si possa fare tutto da soli.

Il Team della Startup gioca infatti un ruolo fondamentale nel successo di un progetto. Bisogna circondarsi di persone che credono nell’idea e con cui la Startup possa realmente crescere.

Un team multidisciplinare con competenze differenziate, in grado di gestire tutte o quasi le fasi del progetto.

TI INTERESSANO I NOSTRI CONTENUTI?

Compila il modulo di seguito per restare sempre aggiornato

Iscrivendoti alla Newsletter di Innovation People potrai ricevere comunicazioni, aggiornamenti e articoli del blog su Innovazione, Digital e Marketing Automation.

Non mandiamo spam, promesso!

La tipologia di figure di cui si avrà bisogno possono cambiare in base al Business, ma alcune, come il Marketing e il Business Advisor, risultano centrali fin dagli inizi per qualunque Startup .

3. Ricerca di fondi

Trovare i fondi per un Startup non è un’operazione semplice, ma è sicuramente cruciale.

I primi a investire in una Startup generalmente sono proprio i promotori dell’idea, ma questo può andare bene solo all’inizio. Il più delle volte è, infatti, necessario trovare un finanziatore esterno che sia disposto ad investire una somma sufficiente a far crescere il progetto.

Nel paragrafo successivo parleremo di come finanziare la propria Startup.

Come trovare fondi per una Startup

Trovare investitori per un progetto di Startup è uno dei punti focali quando si desidera iniziare un Business.

Senza il sostegno economico e degli investitori che credano nel progetto, infatti, è quasi impossibile portare avanti la propria idea e, soprattutto, permettere al progetto di crescere nel tempo.

come lanciare una startup, pitch, presentazione

Gli step da compiere per trovare i fondi per un progetto sono generalmente 3:

  1. Trovare un Business Advisor: Questa figura, da alcuni sottovalutata, è infatti molto importante in tutte le fasi, dall’idea al progetto imprenditoriale, in particolare nella fase di ricerca fondi diventa importantissima. Trovare un Business Advisor che sia in grado di analizzare, suggerire, proporre soluzioni valide può essere un elemento differenziante.
  2. Fare un Business Plan: Uno step imprescindibile per poter convincere gli investitori è definire l’idea in tutti i suoi aspetti, tramite un Business Plan.
    Si tratta di un documento complesso ma allo stesso tempo utile anche per gli Startupper, in quanto consente di capire attraverso analisi, studi di mercato, piano finanziario, la fattibilità del progetto e presentarlo, così, al meglio.
  3.  Rivolgersi ad Acceleratori e Incubatori di Startup: Ti stai chiedendo se siano davvero  interlocutori validi e in che modo possono aiutare una Startup? Nel prossimo paragrafo approfondiremo il tema.

Acceleratori e Incubatori di Startup

Gli Incubatori e gli Acceleratori di Startup sono degli ecosistemi in cui chi desidera lanciare un Business, può ottenere davvero molti benefici e saltare o semplificare alcuni passaggi.

Tra i maggiori benefit in un Incubatore o Acceleratore:

  • Networking con possibili soci, nuovi membri del team;
  • la Startup può entrare in contatto con investitori professionali;
  • Spesso gli acceleratori di Startup vantano competenze tecnologiche, fondamentali per chi vuole creare una startup innovativa e non ha un team 100% dedicato o competente.

In Italia da qualche anno il numero di Acceleratori e Incubatori è aumentato esponenzialmente, ma è importante trovare quello più adatto alle proprie esigenze.

Nella scelta dell’Acceleratore e dell’Incubatore di Startup gioca un ruolo chiave il Business Advisor.

Come lanciare una Startup: Guarda la live completa!

Questi sono solo alcuni degli spunti emersi durante la Live, se ti sei perso la diretta, guarda la registrazione:


Innovation People