Notifiche push e altre Automation: quali ti conviene attivare?

Maggio 13, 2022 Innovation People

La Marketing Automation, che tra le sue automazioni include le notifiche push, è uno strumento fondamentale per creare touchpoint con i tuoi potenziali clienti, per intervenire nella Customer Journey e occuparti, nel frattempo sia della Customer Care che delle vendite del tuo eCommerce.

Con la Marketing Automation puoi programmare invii automatici di contenuti rilevanti a target predefiniti. È uno strumento che in qualche mossa ti aiuta a ingaggiare i potenziali clienti e poi a trasformarli in clienti effettivi.

Partendo dalla profilazione e dalla segmentazione dei clienti, puoi costruire automatismi che si attivano in base ai comportamenti dei tuoi potenziali ed è per questo che le automazioni potenziano esponenzialmente: cura del cliente, engagement e conversione. Vediamo insieme gli strumenti della Marketing Automation.

Indice:

Notifiche push e PopUp per ingaggiare e convertire

Notifiche push: cosa sono? 

Le Notifiche Push sono un sistema di messaggistica istantanea per creare un legame con la Community: il testo appare sullo schermo del desktop, dello smartphone o del tablet del tuo potenziale cliente, senza che lui compia nessuna azione e a condizione che il suo device sia connesso alla rete o in background.

Le caratteristiche di Notifiche push e PopUp

Le Notifiche push e gli annunci PopUp sono immediati ed efficaci, mirano ad informare gli utenti in tempo reale, si leggono in pochi secondi e costituiscono un ottimo mezzo per lengagement dei consumatori, attraverso il tuo sito o la tua app.  Non hai bisogno dell’indirizzo email dell’utente, ma solo del consenso all’invio delle notifiche.

Questi strumenti sono rapidi, diretti, immediati, discreti ma davvero efficaci.

Puoi usarli per:

  • promuovere un servizio o un prodotto con una call to action;
  • diramare delle news importanti;
  • fare da promemoria su eventuali nuove policy d’uso;
  • avvisare della ricezione di un messaggio;
  • ricordare al cliente di aggiornare la tua app.

Un esempio di Notifiche push, dal celebre Amazon 

Il gigante Amazon, è il re degli eCommerce e le motivazioni sono svariate. Prendiamo spunto da questa piattaforma per quanto riguarda le Notifiche push.

Le Notifiche push sono uno strumento importantissimo per gestire i carrelli abbandonati.

Le email di follow-up per carrelli abbandonati non sono una novità. Con queste email, l’utente che abbandona il carrello riceve un messaggio con link per completare l’acquisto. Il problema è che spesso non vengono lette o finiscono in spam.

Con le Notifiche push mobile, il reingaggio dell’utente è molto più alto: questi messaggi push sono più facili da leggere ed è statisticamente dimostrato che gli utenti sono più portati a cliccarli e il tasso di conversione è più alto. 

Dopo le nuove Notifiche push, il vecchio SMS 

Gli SMS sono uno dei primi canali attraverso cui comunicavi con il tuo primo telefonino. Pensare agli sms, dopo aver parlato di nuove e tecnologiche Notifiche push potrebbe sembrarti strano e invece parliamo di un canale ‘vecchio’ che da qualche anno si è rinnovato.

Per il tuo eCommerce puoi usare un’integrazione con gli SMS e sviluppare strategie automatizzate di invii pubblicitari molto efficaci.

Le tipologie di messaggi da inviare sono diverse e puoi:

  • inviare promozioni ed offerte, magari offerte a tempo;
  • augurare buon compleanno, magari con un buono sconto;
  • informare dell’arrivo di un prodotto che non era disponibile in magazzino;
  • ricordare scadenze particolari;
  • avvisare i clienti di un appuntamento fissato in precedenza;
  • invitare i clienti ad un evento fisico o virtuale.

VUOI SCOPRIRE DI PIÙ SULLA MARKETING AUTOMATION?

Approfitta delle nostre Risorse Gratuite

 

Live chat e BOT per la Customer Care

Per poter avere un canale sempre dedicato ai clienti ed il massimo della fidelizzazione è necessario rispondere alle loro esigenze nel più breve tempo possibile. Parola chiave? Come per le Notifiche push, istantaneità.

Vediamo come la Marketing Automation entra in campo attraverso la Live Chat o il BOT.

Una Live Chat è una chat tra operatore umano e cliente, mentre un BOT è una chat tra robot e cliente

I principali benefici di un BOT rispetto ad una Live Chat sono:

  • reperibilità e disponibilità sono garantite 24 ore per 7 giorni;
  • il BOT gestisce diverse conversazioni in contemporanea;
  • i tempi di risposta sono molto veloci.

L’adozione di BOT o Live Chat nella strategia di marketing aziendale porta vantaggi trasversali a tutta l’organizzazione: dal Marketing, al Sales, fino ad arrivare al Customer Care.

Dalle Notifiche push ai Banner Dinamici

Siamo quasi giunti alla fine di questo articolo sulla Marketing Automation per gli eCommerce, tematica che puoi approfondire con la nostra Guida Gratuita.

Abbiamo iniziato il discorso parlando delle Notifiche push, abbiamo parlato di tanti strumenti che possono aiutarti a spingere le vendite del tuo eCommerce con le automazioni, concludiamo con i Banner Dinamici.

I Banner Dinamici, attraverso la Marketing Automation, ti permettono di proporre al cliente i contenuti più rilevanti e in real time (in base allo specifico utente che si presenta). 

Quando il cliente “X” entra nella home del tuo sito, sarà immediatamente identificato dalla piattaforma di Marketing Automation e visualizzerà offerte che soddisfano le sue esigenze.

Potrebbe interessarti anche…


Innovation People