Trend eCommerce e Strategie per la ripartenza

Luglio 14, 2020 Innovation People

Enrica Fantoni di Innovation People, e Serena Aimoni di Kelkoo Group, si sono confrontate sui Trend eCommerce e le Nuove Strategie per la ripartenza, in un Webinar andato in diretta su Youtube il 10 luglio.

Durante il webinar sono emersi molti spunti interessanti, che abbiamo deciso di raccogliere in quest’articolo.

7 trend eCommerce da tenere d’occhio nei prossimi mesi

Secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c la crescita del mercato degli acquisti online quest’anno sarà del +26%.

trend ecommerce dati crescitaAnche Google, nei giorni del NetComm, ha parlato di un vero e proprio effetto Speed Up, un’accelerazione di crescita dell’eCommerce senza precedenti.

Ma quali sono i trend eCommerce da tenere d’occhio nei prossimi mesi?

1. L’anno del Mobile

Da anni si sente dire “questo sarà l’anno del Mobile“, ma finalmente quest’anno sono anche i dati a confermarlo.

Lo smartphone, infatti, è oggi il device preferito per effettuare gli acquisti online.

trend ecommerce dati mobile

2. Investimenti pubblicitari

Nei primi mesi del lockdown, c’è stato un vero e proprio momento di confusione in cui i Merchant non sapevano come approcciare il mercato.

Tuttavia, se gli investimenti finalizzati alla Brand Awareness sono stati bloccati, l’abbassamento dei costi in adv, ha favorito la crescita del performance marketing.

3. Categorie eCommerce con maggiore crescita

grocery

2 milioni di nuovi e-shoppers, concentrati in particolar modo nel settore alimentare, che è stato quello con il maggiore tasso di incremento.

Ma anche altre categorie, di solito non legate al mondo delle vendite online, sono diventate di tendenza:

  • settore sport, siti di nicchia e verticali;
  • settore farmacologico;
  • arredamento e giardinaggio.

4. Nuovi Players

Uno dei trend sicuramente destinato a restare anche nei prossimi anni, è l’ingresso di nuovi Players nel settore online.

Molti brand, maggiormente conosciuti per i negozi fisici, hanno infatti deciso di entrare in campo:

  • con l’acquisizione di aziende, come nel caso di Campari con Tannico;
  • con maggiori investimenti nel negozio online, come Zara;
  • con l’apertura di un eCommerce, come Parmalat e Heinz.

5. Omnicanalità

L’omnicanalità è sicuramente uno dei trend più attesi del 2020.

Gli utenti che acquistano un prodotto, lo vedono online, lo provano nel negozio e in alcuni casi, effettuano l’acquisto da mobile, direttamente in store.

acquisti in store

La sinergia tra negozio fisico e online è esplosa (click & collect o drive & collect per i supermercati).

6. Micro Marketplace

Molti negozi di quartiere, per far fronte all’emergenza, in un primo tempo si sono organizzati per il delivery.

Una strategia di sopravvivenza che ha visto, come naturale evoluzione, la nascita di micro marketplace locali.

Tra gli effetti più interessanti del fenomeno, l’apertura di questi micro marketplace al mercato estero.

 

TI INTERESSANO I NOSTRI CONTENUTI?

Compila il Form di seguito per restare sempre aggiornato.

Iscrivendoti alla Newsletter di Innovation People potrai ricevere comunicazioni, aggiornamenti e articoli del blog su Innovazione, Digital e Marketing Automation. Non mandiamo spam, promesso!

7. Social Commerce

Tutte le piattaforme social hanno introdotto funzionalità per eCommerce.

Facebook ha lanciato Facebook Shops.

Integrazione con Messenger e WhatsApp

Integrazione con Messenger e WhatsApp

Ma anche Snapchat e Pinterest hanno adottato soluzioni di advertising che non puntano solo alla brand awareness, ma anche al performance marketing.

Il Social Commerce si è evoluto, semplificando e rendendo a portata di tutti gli acquisti online.

Nuove strategie per la ripartenza: su cosa puntare

Durante il Webinar si è parlato molto delle tendenze di quest’anno, ma sono emerse anche alcune importanti considerazioni sulle strategie da mettere in campo per migliorare i risultati.

Ecco allora alcuni consigli, soprattutto per piccole e medie imprese che si stanno affacciando per la prima volta al mercato online.

Piattaforma o Marketplace?

Spesso ci si chiede quali siano le differenze e i vantaggi tra l’utilizzare una piattaforma come Prestashop o Magento, invece di un Marketplace già “confezionato” come Amazon.

La piattaforma su cui lanciare il proprio eCommerce, resta un punto fondamentale poiché permette di:

  • gestire il proprio brand;
  • analizzare le performance;
  • creare comunicazioni personalizzate.

analizzare le performance

I marketplace come Amazon e Ebay sono invece un valido aiuto per generare volumi di vendita interessanti, e offerte con buoni margini e prezzi competitivi.

Tuttavia, per sfruttarne al meglio le potenzialità, conviene utilizzarli in un secondo momento, insieme alla piattaforma eCommerce, soprattutto per alcuni settori di nicchia.

Promozione

Per promuovere il proprio eCommerce, le campagne di perfomance marketing sono le più adatte a raggiungere gli obiettivi di business.

Grazie al performance marketing, infatti:

  • il costo viene abbattuto dai risultati di vendita;
  • aumenta la Brand Awareness del marchio;
  • migliora la lead generation.

La strategia di comunicazione integrata tra eCommerce e marketplace è quella che quindi può portare i maggiori risultati.

Sicuramente avere un supporto consulenziale, data la complessità del mercato e l’elevata concorrenza, può rivelarsi una scelta vincente soprattutto per le Pmi.

Customer Experience

recensioni

Uno dei pilastri di una strategia eCommerce, è la Customer Experience.

Spesso ci si concentra sulla Lead Generation, ma si finisce per non dar peso all’esperienza degli utenti.

Su cosa puntare in particolar modo?

  1. Customer Care: l’utilizzo di live chat o risposte veloci (es. Bot) è molto utile nel pre-vendita per migliorare le conversioni;
  2. Recensioni: tecniche per aumentare le recensioni, come contattare gli utenti per sincerarsi della customer satisfaction, aiutano a trasformare i clienti in Brand Ambassador;
  3. Marketing Automation: le attività di Marketing Automation migliorano la customer experience in maniera automatizzata e consentono di creare percorsi personalizzati per gli utenti, in base agli interessi manifestati.

Se ti sei perso la diretta, guarda la registrazione del Webinar andato in onda il 10 luglio


, ,
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!